• complesso-agricolo-casa-maloni-2
  • slide
  • area-industriale-bastia-umbra-2
  • coibentazione-materiali-naturali-finiture-superficiali
  • costruzione-edificio-antisismico
  • Rubner-Scuola-Garibaldi-Soliera-antisismico

Tutti gli eventi

Al via l’VIII Conferenza nazionale per l’Efficienza Energetica

Al via l’VIII Conferenza nazionale per l’Efficienza Energetica

Novembre 21, 2016 @ 12:00 AM

La Conferenza organizzata da Amici della Terra si terrà il 21 e 22 novembre presso palazzo Rospigliosi a Roma.

Si discuterà di nuove politiche energetico-ambientali, con l’obiettivo di avviare un confronto sulla strategia italiana in vista degli impegni europei al 2030. Tra i temi al centro del dibattito, l’introduzione di misure di fiscalità ambientale che premino l’industria efficiente, l’integrazione delle misure di promozione dell’efficienza energetica con quelle di messa in sicurezza antisismica, l’incremento degli usi efficienti del vettore elettrico, il sostegno ad interventi italiani nel mondo a favore di uno sviluppo a basse emissioni di CO2.

“L’Italia ha l’opportunità di ridisegnare in autonomia le scelte per la promozione dell’efficienza in sinergia con le politiche economiche ed industriali, per la valorizzazione delle eccellenze tecnologiche presenti in Italia. Un’occasione di incontro con i protagonisti di innovazione e efficienza e un’opportunità di condivisione delle migliori esperienze già in corso” dichiara Monica Tommasi, Presidente Amici della Terra, che darà il via all’VIII Conferenza nazionale. Punto di partenza saranno le politiche di decarbonizzazione e la valorizzazione dell’Italia efficiente, con la discussione sui risultati e sui limiti del sistema ETS. Verrà illustrata la proposta per introdurre un’Imposta sulle Emissioni Aggiunte (ImEA) come strumento in difesa dell’industria sostenibile, illustrata dall’autrice Agime Gerbeti.

Le conclusioni del dibattito, a cui parteciperanno i rappresentanti di Assocarta, Assoelettrica, Federacciai, Energia Concorrente, Confindustria Ceramica, RSE, Sorgenia, saranno affidate a Maurizio Pernice, del Ministero dell’ambiente e a Guido Bortoni, Presidente dell’Autorità per l’Energia. Efficacia degli investimenti per la decarbonizzazione, equo accesso all’energia e cooperazione internazionale saranno invece gli argomenti trattati nel pomeriggio, durante il quale verrà presentata la relazione sulla strategia utile al bilancio globale delle emissioni, affidata a Fabio Pistella. Su questo input, Mario Cospito, Coordinatore Energia del Ministero degli Affari Esteri, concluderà i lavori della sessione: “Bisogna saper leggere il legame tra questioni energetiche e clima sotto tre prismi – anticipa Cospito -: la sicurezza degli approvvigionamenti, la sostenibilità ambientale e la competitività, in una visione di equilibrio”.

Posizioni, proposte e casi studio vengono discussi quest’anno da, Eni, Gruppo Omicron, Colacem, Edison, Consul System. Il 22 novembre sarà dedicato all’importanza dell’efficienza e dell’innovazione tecnologica declinati nell’ottica di un tema di grande attualità – la messa in sicurezza antisismica annunciata dal Piano Casa Italia – con gli interventi dei Presidenti Enea, Federico Testa, e INGV, Carlo Doglioni. Ermete Realacci riferirà del dibattito aperto in Parlamento fin dalle misure contenute nella legge di stabilità. Le proposte verranno discusse con AIRU, ANCE, CIPAG, ENGIE, E.ON, SEA. Riccardo Nencini, Vice Ministro alle Infrastrutture e ai Trasporti, in conclusione, illustrerà i nuovi approcci governativi in tema di edilizia abitativa, in relazione agli investimenti per la riqualificazione delle infrastrutture urbanistiche, dell’edilizia pubblica e privata e delle reti intelligenti. La sessione pomeridiana conclusiva, alla quale parteciperà il Ministro dell’Ambiente, Gian Luca Galletti, sarà dedicata alle opportunità per gli utenti rappresentate dai nuovi strumenti per l’efficienza del vettore elettrico, dalla tariffa allo smart metering, con le relazioni sul ruolo del Sistema Informativo Integrato a cura di Andrea Pèruzy dell’Acquirente Unico e di Gianluigi Fioriti di e-distribuzione. Ne discuteranno: A2A Calore e Servizi, Repower, Unareti, Assoclima, Utilitalia, Unione Nazionale dei Consumatori. Raffaele Tiscar, Vicesegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, concluderà l’VIII Conferenza Nazionale per l’Efficienza Energetica, raccogliendo gli spunti utili a rafforzare l’azione di Governo, emersi nelle differenti sessioni.

Scarica il Programma delle due giornate

Accreditati all’VIII Conferenza

Il ruolo di città, architettura, urbanistica, sociologia, ambiente nei Paesi mediterranei ed efficienza energetica sostenibile

Il ruolo di città, architettura, urbanistica, sociologia, ambiente nei Paesi mediterranei ed efficienza energetica sostenibile

Ottobre 02, 2014 @ 12:00 AM

 

É possibile sviluppare una visione olistica superando la divisione settoriale tra le discipline che dovranno gestire la transizione energetica e la trasformazione delle città in Smart Cities? A questo quesito daranno una risposta organica i relatori del convegno utilizzando come collante tra la sostenibilità, l'efficienza e l'urbanistica l'approccio sociologico. L'iniziativa è organizzata con il patrocinio del Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori, del Consiglio Nazionale degli Ingegneri e del Consiglio Nazionale dei Geometri e Geometri Laureati. Sono stati riconosciuti n. 3 crediti formativi dal Consiglio Nazionale dei Geometri e Geometri Laureati e dall'Ordine degli Ingegneri della Provincia di Bari. 

 

PROGRAMMA:

Registrazione partecipanti

Saluti

Leopoldo Freyrie  -  Presidente del Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori

Armando Zambrano  - Presidente del Consiglio Nazionale degli Ingegneri

Maurizio Savoncelli  - Presidente del Consiglio Nazionale dei Geometri e Geometri Laureati

Interventi

Giuseppe Longhi  -  Docente di Urbanistica presso l’Istituto Universitario di Architettura di Venezia

Illimitatezza del sapere per contrastare il limite delle risorse

Paolo Portoghesi  -  Docente di Storia dell’Architettura presso la Facoltà di Architettura dell’Università La Sapienza di Roma

Il limite della crescita

Enrico Zara  - Responsabile in Italia del team “Energy Strategies & Building Services -  Arup

Strumenti per la progettazione e casi studio di intervento in ambito internazionale

Masud Esmaillou  Visiting Professor presso la Facoltà di Architettura dell’Università di Varva (Bulgaria)

Sostenibilità e convergenza del sapere

Gianfranco Marino  -  Architetto e Presidente di Teknedu

La riqualificazione energetica del patrimonio edilizio storico, culturale e del do.co.mo.mo... Una sfida possibile !

Presenta e modera

Marco Gisotti  - Direttore editoriale TEKNECO

 

La certificazione delle competenze per l’installatore evoluto

La certificazione delle competenze per l’installatore evoluto

Dicembre 06, 2016 @ 12:00 AM

Il 6 dicembre a Milano un evento dedicato alla formazione della figura professionale dell' "Installatore dei sistemi di domotica"

 

Con la Settimana Europea delle Abilità Professionali – The European Vocational Skills Week – promossa dal 5 al 9 dicembre 2016, la Commissione Europea mette al centro la formazione professionale come strumento necessario per lo sviluppo delle competenze, della creazione di posti di lavoro e della crescita di ogni Paese. In particolare, l’Europa, con gli obiettivi 20-20-20, ha imposto agli Stati membri di arrivare ad avere forza lavoro qualificata nel campo dell’efficienza e della riqualificazione energetica. Proprio per supportare l’iter di qualificazione nel settore edile è stato promosso il progetto BRICKS, che fornisce le linee guida dei profili professionali dell’edilizia e percorsi comuni di formazione.

Nell’ambito di questa iniziativa, Tecnoimprese, ente di formazione accreditato presso la Regione Lombardia con pluridecennale esperienza nell’innovazione tecnologica, organizza, in partnership con Assodel (Federazione Distretti Elettronica – Italia), un evento dedicato alla formazione della figura professionale dell’ “Installatore dei sistemi di domotica” – il progetto Smart Pro. L’evento, in programma martedì 6 dicembre a Milano, è organizzato nella nuova sede di Fondazione Cariplo (in Via Bergognone 34), che sessant’anni fa ospitava le catene di montaggio dell’Ansaldo per la realizzazione dei componenti elettromeccanici.

Il Progetto SmartPro

Creato da Tecnoimprese, SmartPro è il percorso di qualificazione volto a fornire una professionalità agli installatori / tecnici di sistemi di Domotica, recentemente riconosciuta dal quadro delle competenze di Regione Lombardia, oltre che dalla normativa UNI EN di prossima uscita. “L’obiettivo principale del progetto SmartPro – ha dichiarato Elena Baronchelli, Direttore Generale di Tecnoimprese – è fornire nuove “opportunità di lavoro” agli specialisti della domotica qualificati. Per questo motivo, oltre alla creazione di un calendario nazionale di percorsi formativi, abbiamo costruito una piattaforma digitale che mostri, tramite un meccanismo simile al social network LinkedIn, le competenze, gli attestati e i progetti realizzati da ogni singolo installatore. Una mappa geolocalizzata su “chi fa cosa” nella domotica in Italia”. Il progetto conta sulla condivisione e collaborazione delle principali Associazioni di categoria territoriali, come Albiqual, Confartigianato, CNA, UNAE, ENEA e di settore come KNX Italia oltre che del supporto delle aziende leader del settore.

Il progetto BRICKS

L’iniziativa fa parte delle attività di diffusione dei risultati del Progetto BRICKS (Building Refurbishment with Increased Competences, Knowledge and Skills), di cui Tecnoimprese è partner attivo. Il progetto europeo BRICKS, coordinato da ENEA, è nato con l’obiettivo di allineare i profili professionali agli standard europei, al fine di formare e certificare figure professionali qualificate, che possano poi operare sul mercato europeo. Inoltre il progetto vuole sostenere il sistema formativo, coinvolgendo tutte le Regioni, le Province promuovendo la qualifica professionale, valorizzando anche le aziende che impiegheranno personale specializzato. L’Italia risulta essere indietro rispetto agli altri Paesi europei sugli obiettivi indicati dall’Europa, da un parte perché propone una formazione degli operatori professionali poco aggiornata, dall’altra perché ogni Regione ha proceduto in autonomia, creando una moltiplicazione di profili (attualmente ne esistono ben centoquarantaquattro nel solo settore edile), che non rendono chiaro quali siano le specifiche competenze di ciascuna. Ciò significa che senza un sistema unitario delle qualifiche l’Italia non potrà allinearsi all’Europa.

Clicca per scaricare il programma

CONTATTI

TEKNEDU S.r.l.
Via E. Estrafallaces, 16 - 73100 Lecce
Tel. 0832/396996 0832/318806 
Fax: 0832/1822029
Email: info@teknedu.eu - P.IVA 04575400751
REA LE - 302492

LINK UTILI

ClioCom © copyright 2013 - Clio S.p.A. Lecce - Tutti i diritti riservati